Basiliane

Il territorio


Quel luogo dove posarono i calzari dei greci è armonia ed equilibrio tra cielo e terra, tra montagne aspre e orfiche e mare di bonaccia caro agli stranieri. 

Quel posto è Fossato Ionico dove da millenni con lo stesso amore dei greci si tramanda la coltivazione dell’ulivo, unica pianta in grado di accomunare gli elementi dello spazio e del tempo. 

Questa pianta maestosa si erge verso gli uomini e il cielo e colora le colline d’argento ben salda al sale della terra. In quel luogo gli uomini con fatica e passione hanno saputo cogliere quell’argento fino a mutarlo in oro liquido: in olio

Quel dono che fu trasmesso dai greci e a loro dagli dei, non solo è simbolo di forza naturale, di bellezza è metafora della fatica e del lavoro paziente dell’uomo. 

Quell’oro liquido da molti anni finisce sulle tavole in tutte le sue migliori qualità. Il suo impiego, che non è esclusivamente alimentare, grazie alla saggezza e alla sapienza dell’uomo nel corso degli anni ha avuto impieghi omeopatici, curativi, e persino cosmetici

Dono prezioso di una terra aspra, tesoro che parla della fatica e della pazienza per molti non è solo un prodotto ma la metafora per eccellenza del lavoro dell’uomo del suo amore del suo equilibrio naturale.